Teatro della Fortuna

Il Teatro della Fortuna, a cui fa da facciata l'antico Palazzo del Podestà e che si affaccia sulla bellissima e suggestiva Piazza XX Settembre, fu edificato tra il 1845 ed il 1863 su progetto dell'architetto modenese Luigi Poletti, andando così a sostituire l'antico celebre teatro omonimo eretto dal famoso scenografo e scenotecnico fanese Giacomo Torelli, in quanto la struttura fu dichiarata inagibile.

L'odierno teatro, nell'estate del 1944, durante la seconda guerra mondiale, fu gravemente danneggiato e, dopo cinquantaquattro anni dalla sua forzata chiusura, fu riaperto al pubblico nella primavera del 1998, completamente ristrutturato, anche se ne mantenne l'antico aspetto.
Molto bella ed apprezzata è la neoclassica sala degli spettacoli che conta ca. 700 posti e dispone di tre ordini di ventuno palchi a sporgenze degradanti in ritiro e di un capace loggione a balconata. Essa è dotata di ogni comodità e decorata con un'esemplare signorilità.
Sotto la platea del teatro sono stati rimessi in luce i resti di due mosaici romani policromi con emblemi a decorazioni geometriche.

Con il nuovo teatro progettato dall'architetto Poletti, ci fu il sopravvento dell'opera romantica prima e verista poi, da Rossini, Bellini, Donizietti e Verdi, a Gounod, Bizet e Massenet, al Wagner del “Lohengrin” dal Catalani di “Loreley” e “Wally”, a Puccini, Mascagni, Leoncavallo, Giordano e Cilea, allo Zandonai di “Francesca da Rimini”.
Tutt'ora molto forte la tradizione nel campo dell'arte drammatica con la rappresentazione di  centinaia di opere classiche e moderne, interpretate da attore e attrici di fama nazionale ed internazionale.

Provincia Pesaro Urbino

logo carifano

logo il germoglio2

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive